Che mondo sarebbe senza Nutella. E che Nutella sarebbe senza olio di palma?

The Millennialist
4 Luglio 2017
2135 Visualizzazioni

Diverse istituzioni internazionali, tra cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità, hanno messo in guardia i consumatori sui possibili rischi dell’ olio di palma. Ciononostante sono diversi i produttori che si rifiutano di eliminare l’ingrediente “contaminato” dai loro prodotti: fra questi anche la multinazionale italiana Ferrero. Siete pronti per un mondo senza Nutella?

I produttori della Nutella non credono che l’olio di palma, ingrediente chiave del loro prodotto, possa essere nocivo per la salute dei consumatori. A detta dell’agenzia stampa internazionale Reuters, la Nutella non sarebbe più Nutella senza l’olio di palma: la Ferrero non può sostituire l’ingrediente senza sacrificare la qualità della crema spalmabile più diffusa (e buona) del mondo.

Nel dibattito “Nutella-olio di palma” è intervenuto anche il manager della Ferrero Vincenzo Tapella che ha sostenuto la stessa cosa e così si è espresso:“La Nutella senza olio di palma non sarebbe più lei, si abbasserebbe la sua qualità”.

Nel mese di maggio, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) in seguito ad alcuni studi condotti sui topi, ha rivelato che non vi sono sostanze cancerogene nell’olio di palma se questo viene raffinato ad una temperatura al di sotto di 392 gradi Fahrenheit.
Le alte temperature vengono impiegate per rimuovere il colore rosso naturale dalla sostanza e per neutralizzare il suo odore.

Beh, ora sembra che questo ingrediente-veleno ce lo abbia solo la Nutella, ma ad essere sinceri l’olio di palma è largamente diffuso e presente in numerosi prodotti alimentari, dagli Oreo alla margarina.

Tuttavia la Ferrero ha dichiarato recentemente che per raffinare l’olio di palma utilizza un processo industriale che combina una temperatura appena al di sotto della soglia succitata.

Adesso possiamo stare tutti più tranquilli: la nostra colazione dei campioni con “frutta, latte, pane e Nutella” rimarrà tale per ancora molto tempo.

 

Se sei rimasto senza Nutella, LEGGI ALMENO: 9 trucchi con cui anche tu, povero sfigato, puoi conquistarla in cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

3 × 2 =