Un nuovo magazine online lancia la moda dell’intelligenza: Sii come Bill

Avatar
7 Novembre 2020
156 Visualizzazioni

Millennial, buone notizie. Per alleviare la pesantezza del confinamento in zone gialle, rosse e arancioni, il 18 Novembre Sii come Bill debutterà come magazine online!

 

 

Sii come Bill è un’idea nata da Andrea Nuzzo, che ha riscosso enorme successo sulle piattaforme social, arrivando su Facebook a 1 milione di followers.

 

Piacere, io sono Bill

 

Bill, per chi non lo conoscesse, è un celebre stickman intelligente e bon ton 2.0, che nei meme in cui è ritratto protagonista. Si propone, partendo da scenari di vita comune, come modello di riferimento per creare un mondo migliore: “Sii come Bill”.

 

Perché si è sentita l’esigenza di trasformare Sii come Bill in un magazine online?

 

Andrea Nuzzo, fondatore ed editore risponde così:

Dopo 5 anni di pagine social legate a Facebook e Instagram, ci siamo resi conto della necessità, da parte di molti, di accedere a contenuti diversi da ciò a cui (purtroppo) siamo abituati sul web. E visto che la comunicazione ormai passa soprattutto da qui, credo che coloro che hanno una potenza mediatica sui social e non, abbiano il dovere morale di dare un esempio concreto per creare azioni intelligenti e utili alla società”.

 

Sii come Bill Magazine sinonimo di “good vibes”, ovvero?

 

Si propone come una testata capace di raccontare l’attualità sotto il segno della positività, ponendo l’accento sull’etica e le buone abitudini. Gli influssi negativi scaturiti ad esempio dalle cronache nere e dai disastri, se non utili per ricavarci un insegnamento, sono banditi, così come il click-baiting. I contenuti del magazine renderanno la cultura una cool-tura, non a caso il claim scelto per la rivista è: “L’intelligenza fa moda”.

 

Qual è lo scopo del suo prodotto?

 

Far vedere il mondo come un bicchiere mezzo pieno e fornire spunti per migliorare ciò che non funziona, per riempirlo fino all’orlo.

 

Da chi è composta la squadra di Sii come Bill Magazine?

 

La rivista sarà diretta da Monica Landro e Michele Casula. Nel team faranno parte anche diversi esperti specifici per argomento: unfluencer, ovvero influencer unconventional che cureranno rubriche dal forte senso civico e dall’alto valore etico, youtuber, divulgatori scientifici, psicologi e molti altri.

Ecco alcuni nomi della formazione:

Marcello Ascani, Andrea Nuzzo, Adrian Fartade, Massimiliano Dona, Andrea Gandini, Mattia Rifino e Anastasia Giangrande.

 

Ci sarà una sezione in cui sono protagonisti i lettori?

Si!

All’interno del magazine sarà presente uno spazio dedicato ai lettori chiamato “Siamo come Bill”, in cui avranno la possibilità di arricchirlo raccontando le proprie esperienze.

 

Il magazine si leggerà da solo, nel vero senso della parola!

 

Si tratta di un magazine innovativo, non solo per il taglio, ma anche per gli strumenti utilizzati per la sua fruizione: ogni articolo potrà essere ascoltato oltre che letto attraverso un podcast.

 

Sii come Bill sarà il primo magazine online ad avere una rubrica su Twitch

 

Ogni settimana, Sii come Bill Mag, attraverso la piattaforma di live streaming Twitch, organizzerà un talk show chiamato UniDiversità, dove gli ospiti – redattori del magazine e non –  racconteranno le loro esperienze per offrire spunti di riflessione e dibattiti sulla società in cui viviamo.

 

Cari Millennial, no more spoiler … ora non ci resta altro che aspettare, ma “l’attesa è essa stessa il piacere”, corretto?

Ecco il link del magazine. 

Leggi anche: