Fake News Ale: la birra canadese che sfotte Trump e tutti quelli che scrivono fesserie on line

Avatar
22 Maggio 2017
1090 Visualizzazioni

Se la tarda primavera ci ha portato Donald Trump, l’estate ci delivera una birra canadese con il suo faccione da imbonitore. Merito della furbizia creativa della Northern Maverick, birrificio canadese che sta per inaugurare il suo nuovo lancio estivo con una buona dose di paraculaggine: una nuova birra stagionale (in realtà la prima di una serie di birre tematiche).

Con il nome di Fake News Ale, la birra canadese è stata pensata per concedere una pausa costruttiva dalle inarrestabili randellate al governo Trump di questo ultimo periodo. Il Canada pensa che sia giunto il momento di rilassarci con una birra fredda, quella che tutti noi che scriviamo come ossessi on line, meritiamo.

«Questa birra di facile degustazione si presta a lunghe discussioni sugli gli eventi del mondo con gli amici», dicono i furbissimi della Northern Maverick.

L’obiettivo è dunque “umanitario”? I canadesi dai francesi hanno preso una certa ruffianeria e dunque se la giocano con la storiella del marchio illuminato che vuole ridimensionare la gravità degli ultimi scenari socio-politici del mondo e dello scandalo delle Fake news, grazie a un’epica caricatura di Trump il retorico. Altro che ridimensionare! L’azienda ha anche annunciato di essere “vicina” agli americani nel momento del bisogno, ed è per questo che si ripropone di offrire in beneficenza il 5 per cento di ogni singola birra venduta. Della serie la birra canadese è politicamente impegnata. Bah…