Catalogo dei MILLENNIAL #79: Gigi Hadid. La tua enciclopedia dei millennial

Avatar
3 Maggio 2020
525 Visualizzazioni

Chi è Gigi Hadid, la Venere delle passerelle dell’alta moda

NOME Gigi Hadid
LUOGO NASCITA Los Angeles (Usa)
DATA NASCITA 23 aprile 1995
SETTORE Moda
NAZIONALITÀ Statunitense
MILLENNIAL FACTOR Ambientalista, Globale, Iperconnessa

Chi è

È sufficiente osservare qualche foto di Gigi Hadid, figlia maggiore di quella che a tutti gli effetti sembra essere una dinastia post moderna di tipi da passerella, per capire che l’incontro di mamma Yolanda Foster e papà Mohamed Hadid ha superato quello tra il pennello di Botticelli, la sua tempera e la tela di lino da cui è nata la Venere.

Che ci sia esuberanza di bellezza in casa Hadid è un dato assai pacifico. Ci sarà un gene nei loro cromosomi che non lascia scampo alla bruttezza. Con il compito di annichilirla per creare uno spazio esclusivo. Altrimenti non si spiega. E Gigi, sua sorella Bella e il fratello Anwar ne sono in qualche maniera il risultato. Tre carriere da modelli, sulle orme della madre. E che carriere, sopratutto per le due donzelle.

Gigi ha dettato legge fin dal suo esordio nonostante le critiche per non avere linee spigolose ma generose. Dalle prime collaborazioni con Guess nel 2012 all’esordio durante la New York Fashion week con Desigual nel 2014, e l’immediato successo globale, il passo è stato breve. Parigi e Milano, e praticamente tutti i migliori stilisti in assoluto sono stati la naturale conseguenza.

Il suo sguardo, che riflette le sue origini arabo palestinesi e olandesi mentre grida «Hey, sono di Los Angeles», ha riempito decine di copertine di Vogue. Le sue forme curvilinee degli esordi si sono imposte in un sistema dove le linee anoressiche sono la regola. «La prima agenzia a cui mi rivolsi – ha spiegato a Vanity Fair – mi disse che non avrei mai sfilato per Victoria’s Secret: ero troppo grossa». Un discorso incredibile per una che all’epoca misurava 86-64-89. Sana e tonica grazie alla pallavolo e all’equitazione.

Anche se negli ultimi anni, Gigi ha perso un po’ quei tratti morbidi per colpa di una malattia: la Tiroidite di Hashimoto. «Se potessi scegliere – ha confessato ad Harper’s Bazaar – vorrei tornare ad avere le curve. Mi mancano il seno e il sedere che avevo qualche anno fa, ero molto sexy». Forme abbondanti, come avrà tastato Vitalii Sediuk, il molestatore seriale che afferrò Gigi da dietro guadagnandosi una gomitata in faccia, al termine di un evento a Milano e davanti a decine di obiettivi.

La determinazione della top model è evidente come la coerenza che ha nell’imporre il proprio stile. Non ha esitato a protestare apertamente contro Donald Trump per le sue politiche contro i musulmani, così come non l’ha intimorita l’idea romantica di rimettersi in gioco con Zayn Malik.

Dopo una storia di tre anni, i due sono tornati insieme a un anno e mezzo di distanza, verso la fine del 2019. Ora aspetterebbero un figlio. La stabilità ritrovata con l’ex One Direction e la maternità in arrivo, chissà che non ridonino quella forma fisica tanto desiderata. Anche se, capiamoci, Venere resta Venere quando il concetto di bellezza è stato segnato dalle pennellate del maestro creatore.

Gigi Hadid sui social:

Instagram
Facebook
Twitter

LEGGI ANCHE:

Guarda il nostro Catalogo dei Millennial, potresti riconoscerti 😉

Leggi anche: