Richiedere la spunta blu su Instagram forse diventa più facile. Come reagirà l’aristocrazia del social?

6 settembre 2018
1 Condivisioni 104 Visualizzazioni

Vuoi entrare tra gli happy few di Instagram? A breve sarà più facile richiedere il bollino blu che vale quanto un titolo di Conte nel Medioevo

La nobiltà reale ha sangue blu, quella di Instagram ha la spunta blu. Richiedere la spunta blu, entrare a far parte dell’aristogram potrebbe, e ribadiamo potrebbe, diventare più facile a breve. Complici i casini derivati dalla gestione dei dati personali, Instagram pare intenzionata a schedarci tutti con un documento valido.

Così se qualcuno posta un video porno a nostro nome saremo in qualche modo protetti da orribili conseguenze.

Ma questa già di per sé è una mossa che creerà orribili conseguenze verso la nobiltà instagrammante attuale. Ovvero veri VIP e veri INFLUENCER, già fiaccati da tutti quei bot che fanno salire i follower pagando anche a chi sta ai margini della visibilità.

Eppure Instagram fa dire ai soliti siti imbolsiti, ciò che vuole. Ovvero, che «farà un passo in più verso la sicurezza, aprendo a tutti gli utenti la possibilità di verificare il proprio account, la spunta blu tipica delle piattaforme sociali più conosciute».

È vera cyber democrazia? Se Gioacchino Caccafava (account di fantasia), influencer di punta con i suoi 1239 follower tutti di Bananeto Terme Scalo vuole richiedere la spunta blu potrà farlo. E forse ottenere l’ambito cyber blasone.

La spunta blu accomunerà in sol colpo, il bel Gioacchino, Chanel, Porsche, Gustavo Thoeni e Tiffany.

Ma dico, vi par giusto? L’uomo nasce per dividersi in classi sociali, caste. Per distinguersi dal comune. Come fare se per richiedere la spunta blu non serve più alcun merito sul campo di battaglia ma basta una volgare richiesta al Re?

Prima di chiederla allora pensateci bene, massa di narcisi millennial. Fatevi la domanda di Nanni Moretti: Mi si nota di più se ce l’ho o se non ce l’ho? Pensateci ma sappiate che ancora non è chiaro quali parametri verranno valutati per approvare la richiesta di verifica. Si sa soltanto che Instagram sta cercando di estenderla a un numero sempre più ampio di utenti.

Comunque se siete qui è perché ambite al blasone. E dunque ecco come abilitare l’opzione di verifica: andate sulle impostazioni e selezionate la voce richiesta verifica. Completate i campi necessari, ossia nome completo e foto di un documento di identità. E aspettate che Instagram se ne accorga e vi prenda almeno in considerazione.

(Immagine: Instagram)
(Riempite questi campi per entrare nell’aristocrazia di Instagram. Immagine: Instagram)

Sappiate poi che il cofondatore di Instagram Mike Krieger ha sparato che rilascerà altri strumenti che contemplano gli accessi all’app, le coordinate geografiche di chi vi accede e il tempo attivo di permanenza. Krieger, ci crede molto. E dice che la verifica dell’account che ricordatevi non sarà per niente un automatismo, contribuirà a diffondere un senso di sicurezza tra gli utenti. Ah beh, allora…

LEGGI ANCHE:

I social network spiegati a mia nonna

Accusare i social network di deicidio

Ecco perché non uso Facebook e sto benissimo

Potrebbe interessarti

La Milano Fashion week settembre 2018 ha riaperto la piaga delle calze femminili
Moda
1 condivisioni56 visualizzazioni
Moda
1 condivisioni56 visualizzazioni

La Milano Fashion week settembre 2018 ha riaperto la piaga delle calze femminili

Anna Giulia Bevilacqua - 24 settembre 2018

Nel best of della Milano Fashion Week settembre 2018 rientrano di certo i collant della collezione Moschino realizzata da Jeremy…

Festival della Statistica: i millennial non si riproducono. Rischio estinzione
Famiglia
48 visualizzazioni
Famiglia
48 visualizzazioni

Festival della Statistica: i millennial non si riproducono. Rischio estinzione

The Millennialist - 24 settembre 2018

Andate, andate nei bordelli delle bambole di silicone: fra 100 anni in Italia ci saranno solo 16 milioni di abitanti…

Morire di Selfie: la storia del fotografo che decomponeva la gente
News
2 condivisioni151 visualizzazioni
News
2 condivisioni151 visualizzazioni

Morire di Selfie: la storia del fotografo che decomponeva la gente

Mordeicani Richler - 23 settembre 2018

Morire di selfie. Racconto su un fotografo che si è suicidato per immolarsi alla suprema arte dei Millennial. Giorgio era…