10 cose che non sapevi sui personaggi dei Simpson

Avatar
4 Settembre 2017
1258 Visualizzazioni

Quasi tutti noi siamo cresciuti per metà in un mondo giallo, tra i personaggi dei Simpson. Un mondo cinico e distorto, qua e là venato di tenera umanità. La vie en jaune. Un mondo così complesso e sfaccettato da nascondere più di un mistero. Anche agli occhi del telespettatore più attento. Ecco i 10 più interessanti:

 

1. Ci vogliono sei-otto mesi per creare ogni singolo episodio dei Simpson.

2. Lisa ha festeggiato il suo compleanno numero otto in due episodi diversi.

3. Molti dei nomi dei personaggi dei Simpson sono stati presi da nomi delle strade di Portland, la città natale di Matt Groening, nell’Oregon.

4. Nel 2001 l’esclamazione “d’oh” è stata aggiunta nel dizionario storico della lingua inglese “The Oxford English Dictionary”. La parola è definita come: “Esprimere frustrazione per cose andate male o non andate come si desiderava. Il termine può anche essere utilizzato per disprezzare qualcun altro che ha detto o fatto qualcosa di stupido.

5. Se si guarda un episodio dei Simpson doppiato in francese, la famosa espressione di Homer “d’oh!” si traduce in “t’oh”.

6. Negli episodi arabi, Homer beve bevande di sodio al posto della birra e mangia salsicce di manzo egiziane, invece degli hot dog.

7. Matt Groening ha chiamato la popolare cittadina dei Simpson “Springfield” perché negli USA ne esistono ben 18. Universalità e spiazzamento in un colpo solo.

8. Nonostante il suo aspetto giovanile e la sua tartaruga addominale, uno dei personaggi dei Simpson più complessi, Ned Flanders, in realtà ha 60 anni.

9. I personaggi dei Simpson sono stati fatti di colore giallo per essere facilmente riconoscibili e per attirare l’attenzione dei telespettatori mentre fanno zapping.

10. Tutti i personaggi dei Simpson hanno 4 dita. Tranne Dio e Gesù, che ne hanno 5.

Teledipendenti di tutto il mondo, qui c’è un’altra figata per voi: American Gods.