fbpx

“Blu Celeste”, testo e significato del brano di Blanco

22 Settembre 2021
631 Visualizzazioni

La morte. La vita.

“Blu Celeste” di Blanco è un brano che in tanti definiscono intenso e inaspettato. Forse perché parlare di morte, lutto e sofferenza non è mai immediatamente associabile alla spensieratezza che ci si può aspettare da un rapper gen Z di appena 18 anni.

Nessun pensiero è più sbagliato e “vecchio” di quello perché al contrario, quelli che Blanco sta vivendo, sono gli anni della sensibilità estrema. La difficoltà, semmai, è quella di trasformare quel sentimento in qualcosa di concreto. Come una canzone appunto. Ed è proprio qui che sgorga il talento, quando c’è.

Dopo i successi delle sue collaborazioni con Mace, Salmo, Madame, Sfera Ebbasta, l’attesta e le aspettative per l’album di esordio di Riccardo Fabbriconi da Calvagese della Riviera nel Bresciano, ovvero Blanco, erano altissime. E il “prodotto”, chiamato non a caso “Blu Celeste”, sembra non aver deluso nessuno.

Critica del settore e fan dimostrano di averlo apprezzato parecchio. Pubblicato il 10 settembre 2021, in pochissimi giorni, molti dei pezzi contenuti nel disco sono saliti in cima alla classifica della top 200 su Spotify. Per la gioia di Blanco e della Island Records / Universal Music Italia, che ci hanno creduto.

Il significato di “Blu Celeste” di Blanco

Per nulla sorpresi, dunque, dal contenuto del brano “ammiraglia” di Blanco – uno cresciuto ascoltando Dalla, Battisti e Pino Daniele – andiamo a interpretarne le sue parole in rima che sembrano prima di tutto una liberazione. Blanco dice di avere 16 anni. Considerando che il rapper oggi è diciottenne è verosimile pensare che abbia scritto questi versi oltre un anno prima di lanciare il disco.

“Blu Celeste” è l’elaborazione personale di un lutto. L’allontanamento definito di un senso di colpa. Non è dato sapersi, almeno non specificamente nel testo, chi sia la persona morta. Forse Celeste, come il nome tatuato anche sul ventre di Riccardo – evidente nel videoclip – e come sembra accennare nel brano. Forse no. Perché parla di un fratello, qualcuno più grande. Anche se potrebbe essere semplicemente un modo per descrivere la relazione fraterna che esisteva tra i due, anche se questo qualcuno fosse stata una donna.

Non è il punto focale e chissà se prima o poi lo stesso artista farà chiarezza. Ciò che conta è che i versi cantanti siano il frutto di un percorso interiore. Sono la sofferenza dell’artista nell’accettare questa morte, farsene carico e raccontarla. E sono – ed è questo che rende l’arte la meraviglia che è – anche lo strumento per sconfiggere l’agonia di portare un peso rimasto dentro per molto tempo.

Video di “Blu Celeste” di Blanco

Testo di “Blu Celeste” di Blanco

Firmato Blanchito

Quando
Quando il cielo si fa blu, penso solo a te
Chissà come stai lassù ogni notte

È blu celeste, è blu celeste
È blu celeste

Il cielo è blu come il tuo nome
Blu come l’inchiostro di ‘sta penna
Che scrive parole senza pensarle
E io non posso starne senza

Ho la ragione che rallenta
Ogni mio senso di colpa
E non c’è un mostro che la tolga da me, eh-eh-eh

E mi metterò al riparo
Mentre imparo ad accettarlo
Che sе il tempo l’ha già fatto
Ora sei un mio ricordo
Un mio ricordo immaginario
Del fratеllo che vorrei
Nato nel mese di Acquario
Sarei il pesce e tu lo squalo, oh

Siamo grandi per sognare
Tu saresti maggiorenne
Io ormai sono un sedicenne
Vado per i diciassette
Festeggerò da solo
Un altro compleanno di merda

Quando il cielo si fa blu, penso solo a te
Chissà come stai lassù ogni notte
È blu celeste, è blu celeste
È blu celeste

Quando il cielo si fa blu, penso solo a te
Chissà come stai lassù ogni notte
È blu celeste, è blu celeste
È blu celeste

Avevo un peso dentro, un peso da leva’
Ci ho messo un pezzo a raccontarti
Sotto le luci di questa camera
Tutto un disastro
Doveva essere tutto perfetto

Tipo luci spente, vorrei scriverti al buio
Tipo, na-na-na-na-na, luglio
Tipo scriverti senza volerlo
Tipo, na-na-na-na-na, bisbiglio
Tipo, na-na-na-na-na, buio, oh-oh-oh
Al buio, uoh-oh-oh, uh-ah

Quando il cielo si fa blu, penso solo a te
Chissà come stai lassù ogni notte
È blu celeste, è blu celeste
È blu celeste

Quando il cielo si fa blu, penso solo a te
Chissà come stai lassù ogni notte
È blu celeste, è blu celeste
È blu celeste

Foto copertina: frame video Blu Celeste su Youtube

Leggi anche: