Sono giapponese, lesson 20: il dolce Mochi può esserti fatale soprattutto se sei un nonnetto

Avatar
1 Gennaio 2018
1631 Visualizzazioni

Se vi piace il Mochi, dolce tipico del Giappone è bene che sappiate che quando lo mangiate rischiate di morire, perché il Mochi, se vi va di traverso e se avete più di 65 anni è una bruttissima gatta da pelare

Se non sapete cosa è il Mochi, cibo cinese-giapponese, potete anche non leggere questo pezzo, mentre se lo avete già assaggiato e siete vivi è bene che non esageriate per festeggiare l’anno nuovo. Ma perché vi dico ciò con l’obiettivo preciso di spaventarvi?

Ecco qualche dato da non trascurare che vi spiegano quanto sia  pericoloso mangiare il mochi, specie se hai 65 anni ed oltre.

Più di 1300 morti ogni gennaio per il Mochi
Secondo quanto raccontato dal Ministero della Salute e del Lavoro del Giappone, sono più di 1300 le persone che muoiono ogni mese di gennaio, soffocando mentre mangiano questo cibo gommoso e simbolo alimentare del capodanno. Quando lo mangi, ti appiccica spesso nella bocca e nella gola bloccandoti il respiro. Le vittime sono per il 90% gli anziani, cioè con più precisione hanno 65 anni ed oltre. Negli altri mesi, il numero dei defunti da Mochi si aggira sui 700. Chiaramente questo perché in Giappone nel mese di gennaio è proprio il momento in cui si consuma più Mochi per festeggiare il capodanno.

Perché il Mochi è un cibo gommoso e si allunga facilmente quando è cotto nel modo giusto e per questo si dice che questo benedetto Mochi simboleggia la longevità.

Entro 3-5 minuti tue vie aeree possono otturarsi
Generalmente il nostro cervello, quando non gli viene fornito l’ossigeno a causa di
respiro bloccato, dura da 3 a 5 minuti, dopo è danneggiato irrecuperabilmente. Salvare un nonnetto dal Mochi di traverso è difficilissimo perché anche i medici avranno tanta difficoltà di togliere questo dolce filamentoso e colloso o qualcosa del genere che blocca l’aerovia. Un’operazione molto faticosa. Così di fatto è quasi impossibile recuperare il respiro entro il limite massimo per recuperare la sanità del cervello.

So che in Italia, in particolare a Napoli per quanto io sappia, muoiono delle
persone ogni anno a causa dei botti, ma invece noi in Giappone abbiamo il
Mochi che sostituisce il ruolo dei botti per voi. Ovviamente ho scritto questo
articolo con una certa leggerezza, tuttavia sappiate che è veramente pericoloso. Vi auguro comunque un FELICE ANNO NUOVO!

Ci becchiamo qua anche l’anno prossimo. Ciaone!

LEGGI ANCHE:

Lesson 19: Sopravvivere all’inverno Giapponese