fbpx

Pride è anche difendere le oche dalla tortura

8 Giugno 2022
60 Visualizzazioni

Battaglie comuni per ideali comuni. Due generazioni, millennial e GenZ, impegnate per una sostenibilità che riguarda i rapporti umani e quelli con l’ambiente.

In pieno Salone del Mobile 2022, un’iniziativa che può smuovere gli animi dei boomer ex paninari affinché anche i piumini diventino più sostenibili.

L’orgoglio di essere portatori di un messaggio

A chi servono davvero l’arte e il design? Forse 30 anni fa servivano a esporre status symbol per happy few. Poi hanno cominciato a porsi come mezzo per diffonder un’idea di abitare il mondo. Per questo si sfila, a Milano, usando la parola chiave “pride”.

Quando l’orgoglio diventa senso di appartenenza a un mondo che cambia, l’orientamento sessuale è soltanto una parte. La voglia di rinnovarsi per trovare la libertà dagli stilemi e dagli schemi è un messaggio per un nuovo equilibrio necessario, tra umani e non.

Creatività e intelligenza, visione del mondo nella sua interezza, identità non asservita al consumo ma all’esperienza della bellezza. Il messaggio è ancora oscuro per molti, ma non per tutti. E tra le aziende, sfilano proprio quelle dalla prospettiva più illuminata.

Save The Duck, Seletti insieme per il corteo più democratico di Milano

Così, Save the Duck, brand 100% animalista (non utilizza piuma d’oca ma un’ovatta tecnica termoisolante ricavata da un poliestere frutto del riciclo di bottiglie di plastica)  è tra i protagonisti principali della quinta edizione del DESIGN WEEK in collaborazione con il corteo organizzato da Seletti, brand vincente del design pop e democratico, che esploderà nelle strade delle 5vie.

Un percorso di festa e orgoglio, gioioso che continua nella serata dell’8 giugno con il DJ set #OPENTHECAGE, per celebrare il legame con WildAid, associazione no-profit che tutela la fauna selvatica e combatte il bracconaggio.

Appuntamento in Piazza Castello

Il corteo più democratico e pop di Milano parte alle ore 19:00 da piazza Castello e, tra le tappe propone l’allestimento provocatorio in Piazza Affari dove, una serie di artisti si esibiscono all’interno di una gabbia per per denunciare le pratiche illegali ancora oggi perpetrate nei confronti degli animali.

I testimonial

Gli artisti coinvolti sono intergenerazionali: SAMUEL DJ SET (Subsonica), Polly&Pamy, Bea Zanin, Nava, Poche Cltv, Shorty e Splendore.

Qui a The Millennial sosteniamo questo orgoglio all inclusive, fatelo anche voi, sui social o per le strade di Milano:

Instagram @save_the_duck @wildaid @designpride

Facebook @Save The Duck @WildAid @ Design Pride

#SaveTheDuck #WildAid #DesignPride2022

 

Leggi anche: