Una canzone vietata agli over 30: il testo di Bando di ANNA

Avatar
5 Maggio 2020
908 Visualizzazioni

La rapidissima scalata al successo di una canzone dal testo criptico per chi è nato prima degli anni Novanta

Cosa si nasconde nel successo del testo di Bando di ANNA? Spunta su Spotify come uno dei tanti pezzi rap-scioglilingua di esordienti il 31 gennaio 2020, a differenza di altri però, in 4 settimane arriva al numero 3 dei singoli più ascoltati; su Apple Music raggiunge il quarto posto e su Shazam il secondo. Passa in radio e conquista anche le sfere più alte del marketing italiano quando l’influencer Tommaso Zorzi lancia una coreografia virale proprio su Bando.

TikToker impazziti ci ballano sopra notte e giorno, over cinquanta si chiedono perplessi se recitato al contrario il testo di Bando si trasformi in un inno satanico, ma comunque continuano ad ascoltarlo. Tanto che dopo tutta questa attenzione mediatica, Universal decide di proporle un contratto e di accoglierla nel suo roster. Ad aprile poi due vecchie guardie del rap italiano, Gemitaiz e MadMan, decidono di fare un remix di Bando insieme ad ANNA.

È questa la rapidissima scalata al successo di una canzone dal testo criptico per chi è nato prima degli anni Novanta, persino a qualcuno di noi millenial, e su cui tutti hanno iniziato a farsi domande: chi è ANNA? Qual è il significato del teso di Bando? Una cosa alla volta.

Anna Pepe, in arte ANNA, è una ragazza di La Spezia, classe 2003. Che il rap sia la sua passione si capisce dai freestyle sul suo canale YouTube, così come la predilezione per barre che tendono alla trap, in cui l’attenzione è data al come suona una parola vicino all’altra, piuttosto che al significato che produce. E il segreto del successo di Bando forse sta tutto qui: parole in slang, accostate in un caos perfetto su base house.

In un’intervista ANNA ha raccontato di aver usato (senza saperlo) la parola Bando in modo errato, dandole il significato di “quartiere”. Tuttavia bando viene dallo slang americano ed è un termine usato per indicare “abandoned house” cioè una casa disabitata di periferia dove si produce e smercia droga.

La seconda parola ripetuta più spesso nel testo è Booster, ma se hai bisogno di una disambiguazione su questo termine allora forse sei troppo vecchio per ascoltare ANNA. In ogni caso, Booster non è altro che un modello di scooter della Yamaha, simbolo di quei pischelli di periferia che girano in due senza casco, sull’unico mezzo che possono guidare a sedici anni.

La terza più frequente è quel buste di “ANNA fattura e no, non parlo di buste” che significa: “guadagno grazie al mio lavoro in musica e non spacciando”. Un classico riscatto sociale che fa molto thug life.

Il testo di Bando gira intorno a queste parole chiave e strofe in cui ANNA snocciola barre sulla vita quotidiana dei ragazzi di periferia. Nella prima: parla della ricerca di fortuna “Ho detto a mamma che vado a Milan” da una zona periferica al vero il capoluogo della musica; dà giudizi di stile “Te non dare opinioni se vesti Fila”; usa qualche topos del rap come “la fame” di arrivare e mettere in discussione i talent show.

Così anche nella strofa due: biglietti di treni e metro non pagati, l’aspirazione a diventare milionaria per ottenere un riscatto, senza mai dimenticare l’appartenenza al quartiere “Resto fedele sempre al cazzo di blocco”.

Ora che avete letto le istruzioni per decifrarlo, ecco il testo completo di Bando.

[Intro]

Ehi, Anna

[Ritornello]

Ci beccavamo nel bando, sopra il Booster

Anna fattura e no, non parlo di buste

Mando tutto io, svuota il freezer

C’ho il passaggio assicurato sopra questo diesel

Ba-ba-bando, sopra il Booster

Anna fattura e no, non parlo di buste

Mando tutto io, svuota il freezer

C’ho il passaggio assicurato sopra questo diesel

[Strofa 1]

Infami tornano in fila

Ho detto alla mamma che mo vado a Milan

Te non dare opinioni se vesti Fila

Giuro che sei un bambino, non sei 2000

Vorrei avessi la fame, la mia, per capire le cose

Divido le acque, Mosè

Vi vedo un po’ mosse, situazioni e cose

Dico cose e le faccio, no, non parlo e basta

Tu-tu-tu non hai stoffa, meglio se smetti col rap

Oppure i talent, giuro, fanno per te

Per fare ‘sti bands mi divido in tre

Tre flow in un minute, cazzo ho fatto, frate’?

Fate gli zanza e poi passa la sese e piangete

Meglio vi sedete che ho il pallone in rete

Non rappi di nulla, zia, proprio di niente

Se chiedo in giro dicon che sei demente

[Pre Ritornello]

Bando, sopra il Booster

Anna fattura e no, non parlo di buste

Mando tutto io, svuota il freezer

C’ho il passaggio assicurato sopra questo diesel

Ba-ba-bando, sopra il Booster

Anna fattura e no, non parlo di buste

Mando tutto io, svuota il freezer

C’ho il passaggio assicurato sopra questo diesel

[Ritornello]

Ci beccavamo nel bando, sopra il Booster

Anna fattura e no, non parlo di buste

Mando tutto io, svuota il freezer

C’ho il passaggio assicurato sopra questo diesel

Ba-ba-bando, sopra il Booster

Anna fattura e no, non parlo di buste

Mando tutto io, svuota il freezer

C’ho il passaggio assicurato sopra questo diesel

[Strofa 2]

Ho la scorta di flow, voglio il frèro ricco

Cazzo vuoi, maricòn? Ti becco e m’impicco

‘Sto tipo che pressa i DM, non firmo TN

Giuro che non pago quell’ATM

Prendo treni, son tornata ieri

Non ho più pensieri, tu fai meglio e vieni

Spazza via i problemi e troppo me la meni

Voglio uno e sei zeri, you know what I’m saying?

Mi ricordo quando sfottevi

Quel che faccio, mo saluti, non son nata ieri

Resto solo con amici, però quelli veri

Conosci prima di parlare, niente te la credi

Oh, sì, mi richiami, ti blocco

Resto fedele sempre al cazzo di blocco

Non mi supporti, ma Bando ce l’hai in testa

Te e le tue amiche, non ammesse alla festa

[Bridge]

U-u-uno arrivo, due entro free

Tre bitche che slaccian jeans

U-u-uno arrivo, due entro free

Tre bitche che slaccian jeans

U-u-uno arrivo, due entro free

Tre bitche che slaccian jeans

U-u-uno arrivo, due entro free

Tre bitche che slaccian jeans

[Ritornello]

Ci beccavamo nel bando, sopra il Booster

Anna fattura e no, non parlo di buste

Mando tutto io, svuota il freezer

C’ho il passaggio assicurato sopra questo diesel

Ba-ba-bando, sopra il Booster

Anna fattura e no, non parlo di buste

Mando tutto io, svuota il freezer

C’ho il passaggio assicurato sopra questo diesel

LEGGI ANCHE:

Il profilo Instagram di Achille Lauro è un inno Millennial alla libertà

Carillon di Nahaze featuring Achille Lauro è il pop che vogliamo ascoltare nel 2020

Tour Achille Lauro: quanti soldi per sta scenografia?

Recensione dell’album di Achille Lauro: un pezzo ok, ma con 10 muori