La sfilata Gucci e il mistero della maschera greca

Redazione
21 febbraio 2019
10 Condivisioni 223 Visualizzazioni

Dal blog My Greek Salad, leader nel racconto del lifestyle greco, riprendiamo l’unica lettura che abbia un senso sulla pazziata di Alessandro Michele di Gucci alla sfilata della Milano Fashion week 2019

«Diciamo che questo Gucci inizia a stare simpatico. Due anni fa chiedeva a Governo e Commissioni Greche di poter sfilare al Partenone ma veniva rimbalzato: eravamo nel febbraio 2016 e oggi, due anni dopo, fa ancora meglio, o peggio, ditelo voi.

Nelle redazioni invia una cassa di legno con scritta in greco: Κεφαλή ερμαφρόδιτου, ovvero Testa Ermafrodita.

Chi la apre trova una maschera bianca, asettica, immortale. La bara della moda? L’epitaffio che commemora la fine del fashion system? La cassa del licenziamento in cui mettere appunti e Moleskine per migrare verso il Piano B? Un messaggio mafioso?

Forse sì, forse no, il discorso mafia… con gli italiani non si sa mai. Che poi Gucci non sia proprio proprio italiano poco importa. Il designer è Alessandro Michele, la location della sfilata è il Gucci Hub di Milano, l’italianità è quindi acquisita per diritto.

Cosa sarà sta roba insomma? il redattore trema sino a scoprire che… quel popò di ambaradàn è un invito. Sì, un invito. Perché la moda, si sa, è creativa e schifa la banalità. Quindi zero busta con cartoncino e sì alla deforestazione dell’Amazonia per creare “casse da redattore”. By Gucci.

Che poi qualcuno dei più attempati fashion editor ci abbia lasciato la pelle convinto che fosse un avvertimento di licenziamento* poco importa. Ciò che conta è che The Show Must Go On e che tutti ne parlino.
*nessuno ci ha lasciato le penne, era solo per ridere un po’…

E Gucci, per attirare l’attenzione, sceglie la Testa dell’Ermafrodito e il richiamo alla Terra degli Dei».

Ma, e questo lo aggiungiamo noi, sono veramente cose che fanno bene alla Grecia? O la rendono soltanto un po’ più preda delle multinazionali del lusso?

 

LEGGI ANCHE:

Come comprare casa ad Atene e vivere felici

Che cosa chiedere da bere quando si va in Grecia

Le donne degli anni 90, in una mostra durante la MFW 2019

Prada e l’ossessione del consumo

Campagna natalizia Burberry: il Natale com’è davvero per noi millennial umani

Campagna pubblicitaria Rimowa: un inno al viaggio senza ritorno della nostra vita

Brand Vitelli: Gioventù Cosmica e trip in Tirolo per Millennial transumanti

Ma cosa c’entra Burberry con Vivienne Westwood?